Fibra Ottica Interplanet News

Ottobre fa (ancora) rima con rincaro

Ormai è una regola: i grandi provider con la stagione autunnale tornano a ritoccare al rialzo i famosi “prezzi fissi” sulla connessione, che fissi non sono.

immagine in evidenza di uomo che legge il rincaro dei prezzi delle bollette

Chi ha detto che non ci sono più le mezze stagioni? Sì perchè il meteo avrà pure perso ogni logica, ma di segnali ce ne sono eccome per capire che l’estate ormai alle spalle. E che presto saranno brividi, almeno per le nostre finanze. Su tutti, il rincaro delle tariffe delle linee internet da parte dei grandi operatori.

Una pratica che torna puntuale a colpire le tasche degli italiani ormai come prassi consolidata nell’ultima parte dell’anno. Quella per capirci dove più si avverte il bisogno di una buona connessione, con il ritorno all’attività lavorativa e il via alle stagioni sportive e alle maratone delle serie tv.

Così anche quest’anno, come 12 mesi fa (e via a ritroso), chi aveva sottoscritto un contratto per la linea fissa a canone bloccato, scopre a sue spese che il prezzo stracciato in realtà aveva le settimane contate.

Tocca a Vodafone

Questa volta tocca a Vodafone, che dal 26 ottobre ha annunciato aumenti su molte linee fisse già attive per la bellezza di 1,99 euro al mese. L’azienda ha scelto di colpire i già clienti a scaglioni. E quindi chi l’aveva scampata con la prima tranche del 26 luglio, potrebbe rientrare adesso, o seguire molto a breve. Sì insomma, il destino sembra essere segnato.

WindTre, il rincaro è “scontato”

WindTre invece ha fatto le cose diversamente. Ovvero, prima ha annunciato un aumento di 2 o 4 euro al mese sui canoni di linea fissa. E poi lo ha scontato, per tutto il periodo in cui il cliente dovesse scegliere di rateizzare l’acquisto del modem. Una pratica doppiamente discutibile: uno perché alla fine del periodo di rateizzazione finisce anche lo sconto, e due perché è di fatto un disincentivo alla scelta libera del modem.

Ma che motivo c’è?

Tra le big per il momento solo Fastweb non ha all’orizzonte ritocchi dei listini, dopo gli aumenti del 2020. Tim invece ha annunciato che in questa fase andrà a rivedere solo le offerte della telefonia mobile.

La motivazione è sempre e immancabilmente la stessa: mutate condizioni di mercato, interesse a investire nel potenziamento delle infrastrutture e blablabla. La traduzione la facciamo noi: i prezzi allettanti sono di fatto sostenibili sono in una (breve e limitata) fase promozionale, ma questo meglio non dirlo. E così l’ignaro utente pensa di fare l’affare e invece casca nel solito specchietto per le allodole.

Delusi? E allora cambiate!

Credete a noi, è la cosa migliore. E se volete vi diamo i nostri 4 buoni motivi per passare finalmente alla fibra Interplanet.

  1. i prezzi “per sempre” sono per sempre… per davvero;
  2. non ci sono clausole nascoste o modifiche unilaterali del contratto che compaiono a sorpresa;
  3. offriamo solo il meglio delle infrastrutture tecnologiche;
  4. il contributo di attivazione è gratuito e in omaggio vi regaliamo Amazon Alexa!

Ma soprattutto entrate in una community dove essere amici è ancora più bello! :)

Lascia un commento