innovazione News Tecnologia & Impresa

Imprese under 35, contributi “digitali” del 30%

Grazie al nuovo bando della Regione Veneto è possibile ottenere un rimborso su tutte le spese fino al 2023 per e-commerce, web marketing o macchinari smart

Imprese venete under 35, è il momento di investire nel digitale. Grazie al nuovo bando regionale Imprenditoria Giovanile 2021 sono in arrivo contributi del 30% su tutte le principali voci di spesa, in particolare quelle legate alle nuove tecnologie, che sosterranno le imprese con titolari under 35 o le società con almeno i due terzi dei soci under 35 ubicate in Veneto.

L’opportunità è importante perché se è vero che è richiesto un investimento minimo (25mila euro, che danno diritto a un rimborso di 7.500 euro), la stessa soglia è stata abbassata rispetto allo scorso anno di 5mila euro. E in più potranno essere inserite le voci di spesa da qui al 31 gennaio 2023, rendendo quindi più abbordabile il rispetto del requisito minimo di spesa anche per le attività meno strutturate.

imprese under 35, contributi "digitali del 30%"

Bando Veneto Imprenditoria Giovanile 2021, chi può fare domanda

Il Bando si rivolge a giovani imprenditori con queste caratteristiche:

  • il titolare ha un’età tra i 18 e i 35 anni (al 20 settembre 2021), se la ditta è individuale
  • almeno il 60% dei soci o i due terzi del capitale sociale sono in mano a persone che (al 20 settembre 2021) hanno tra i 18 e i 35 anni, in caso di società o cooperative

Possono partecipare tutte le pmi con le caratteristiche di cui sopra, purché con sede in Veneto e rientranti in questo ampio elenco di codici Ateco.

VISUALIZZA I CODICI ATECO AMMESSI

Quanto si può ottenere

L’agevolazione, assegnata a fondo perduto, è pari al 30% delle spese sostenute tra l’1 settembre 2021 e il 31 gennaio 2023 dall’impresa giovane.

  • L’investimento minimo richiesto è di 25 mila euro, che dà diritto a un contributo di 7.500 euro.
  • Il contributo massimo è di 51 mila euro, in caso di investimenti uguali o superiori a 170 mila euro.

Cosa è possibile acquistare

Nella domanda possono essere inserite tutte le previsioni di spesa che l’impresa giovane ha in mente di sostenere per lo sviluppo della propria attività. IN particolare, per quanto riguarda il digitale si possono inserire:

  • spese per l’acquisto di software e per la realizzazione di sistemi di e-commerce;
  • spese generali per l’acquisto di brevetti, licenze, know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche
  • campagne promozionali anche tramite social network
  • acquisizione e realizzazione di spot video e radio, 
  • produzione di materiale commerciale come brochure, locandine, volantini o similari, creazione/gestione di newsletter o mailing list, 
  • spese telefoniche e di servizio

Queste spese si sommano a quelle generali legate a:

  • acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature;
  • acquisto di arredi;
  • acquisto di negozi mobili;
  • acquisto di autocarri a esclusivo uso aziendale;
  • oneri notarili connessi alla costituzione della società;
  • spese per opere murarie e di impiantistica

Tempi e modalità d’invio della domanda

La domanda va presentata esclusivamente on-line tramite il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, seguendo questi passaggi:

  1. vanno richieste le proprie credenziali digitali tramite l’applicativo Gusi (link di registrazione)
  2. fino alle 12 di giovedì 30 settembre si invia la domanda tramite SIU, dopo aver effettuato l’accesso con le nuove credenziali (link per l’accesso)

Lascia un commento