Interplanet News Tecnologia & Impresa

Bando digitalizzazione, 2mila € per fibra o nuovo sito


Dalla Camera di Commercio di Vicenza un super contributo per le spese delle imprese in innovazione tecnologica e digitale. Domande dal 23 giugno.

Digitalizzazione delle imprese, la Camera di Commercio di Vicenza ha aperto proprio nelle scorse ore un nuovo bando. Che è alquanto allettante, dato che mette a disposizione un bonus di 2000 euro per tutte le principali spese in innovazione che possono affrontare le imprese.

Ma un unico limite: il tempo. Le domande si possono infatti presentare dal 23 giugno, cioè in pratica va deciso subito se fare domanda. Anche perché la procedura rimarrà aperta fino a esaurimento dei fondi, e visti i precedenti è molto probabile che sia questione di poco.

Ecco perché il nostro consiglio è di non farvi sfuggire quest’opportunità, soprattutto se avete in mente di passare alla fibra ottica, rifare il sito web o implementare un e-commerce. Perché queste voci, generalmente escluse o limitate nei bandi più diffusi stavolta sono incluse eccome. E c’è tempo fino a novembre per la rendicontazione degli investimenti.

Vediamo tutti i dettagli della misura.

Bando digitalizzazione Camera di Commercio: chi può fare domanda

Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici, con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Vicenza, ed in regola con il pagamento del diritto annuale.

Cosa è possibile acquistare

Ci sono tre macro categorie:

  1. BANDA ULTRALARGA
    strumentazione e servizi per la connettività (come smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, ecc.), comprese connessioni in Banda Ultralarga.
    SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE
  2. SITI WEB E SERVIZI DIGITALI 
    siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, software gestionale o per servizi all’utenza.
    SCOPRI I SERVIZI DELLA NOSTRA WEB AGENCY
  3. TECNOLOGIE D’INNOVAZIONE 4.0
    La lista è lunga: citiamo i più interessanti. Robotica avanzata e collaborativa, manifattura additiva e stampa 3D, prototipazione rapida, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA), intelligenza artificiale, blockchain, sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e/o via internet e fintech e molto altro.

Modalità per fare domanda

Segnatevelo per bene: la domanda come detto va presentata dalle ore 10.00 del 23 giugno.

La procedura è esclusivamente telematica, e si fa attraverso il sito:
http://webtelemaco.infocamere.it

(Attenzione: per l’invio telematico è necessario essere già registrati ai servizi di consultazione e invio pratiche di Telemaco secondo le procedure disponibili all’indirizzo www.registroimprese.it).

 Nel giorno e l’ora stabiliti servirà avere già pronti da allegare i seguenti documenti (gli originali sono scaricabili al link del bando, sul sito della Camera di Commercio)

  • domanda di contributo con pagamento imposta di bollo di 16 euro
  • dichiarazione “De minimis”
  • prospetto delle spese
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (solo per soggetti che non hanno posizione INPS/INAIL)

Tempistiche

La domanda, come detto, va fatta praticamente subito. Poi però potete investire con tutta calma. Il rendiconto delle spese va fatto, sempre in via telematica, dal 12 ottobre 2020 (ore 10.00) al 16 novembre 2020 (ore 21.00).

Per tutti i dettagli, vi consigliamo di leggere attentamente il bando integrale.

BANDO DIGITALIZZAZIONE

Lascia un commento