innovazione Interplanet News Tecnologia & Impresa

Piano Fibra, arrivano i voucher per famiglie e imprese


L’emergenza Covid-19 (ri)scopre un Paese in ritardo nella corsa alla banda ultralarga. Così ecco i voucher da 200 a 2000 euro per portare a tutti la fibra da settembre.

Per il passaggio alla fibra ottica è il momento della terapia d’urto. E così ecco il piano strategico del Ministero dell’Innovazione, che promette incentivi a pioggia per le scuole, ma anche per le famiglie e le imprese che scelgono di potenziare la propria connessione internet. Il CoBul (Comitato Banda Ultralarga retto dal Ministero) ha sbloccato fondi per 2,6 milioni di euro, che stando al cronoprogramma potranno essere erogati verosimilmente con la fine dell’estate, definendo entro giugno-luglio le modalità di assegnazione.

Voucher banda ultralarga, chi può ottenerlo

La cosa bella del Piano è che, stando alle prime indiscrezioni, non prevederebbe di fatto limitazioni. Ci sarà un voucher per tutti quelli che sceglieranno di investire in un aumento di capacità della propria connessione internet, a prescindere dalla tecnologia di collegamento scelta. Quindi non solo la fibra pura al 100%, ma anche la fibra/rame (FTTC) e i collegamenti wireless, quelli per i territori ancora non raggiunti dai cavi in fibra.

Voucher banda ultralarga, un unico requisito

Piccola sottolineatura doverosa: saranno incentivate le nuove attivazioni e, come detto, i salti di capacità (da meno di 30 a 30-100 Mbps e da 30-100 in su). Non varranno invece i passaggi fra connessioni con prestazioni analoghe.

Quanto si prende

Il voucher cambia a seconda del tipo di connessione scelta, e se il richiedente è una famiglia o un’impresa:

  1. Famiglie senza limiti ISEE: 200 Euro per la connettività ad almeno 30 Mbps (tutte le tecnologie)
  2. Famiglie con Isee sotto 20.000 Euro: 500 Euro (200 euro per la connettività e 300 euro per ricevere un Tablet o PC in comodato d’uso)
  3. Imprese: 500 Euro per la connettività ad almeno 30 Mbps (tutte le tecnologie)
  4. Imprese: 2.000 Euro per la connettività fino a 1 Gbits (fibra FTTH)

Tempi

Al momento come detto è stato confermato soltanto lo sblocco dei fondi. Stando al cronoprogramma di massima entro giugno si conosceranno i dettagli, per dare via all’operazione con l’estate e completarla entro la fine dell’anno. Noi comunque continueremo a tenervi aggiornati sugli sviluppi attesi per le prossime settimane.

È stato bello, ADSL

Insomma, finalmente se ne sono accorti tutti: non c’è più tempo da perdere per far entrare l’Italia intera nell’era della banda ultralarga. Lo si sapeva anche prima dell’emergenza Covid-19. Ma lo si è riscoperto, in tutta la sua drammaticità, nelle ore in cui l’intero Paese è finito in lockdown. Quando cioè il digitale è diventato l’unica strada per non fermare istruzione, lavoro e imprese, finendo presto per rivelare tutti i limiti di un territorio ancora troppo affezionato alle care vecchie cablature in rame.

Poco da fare: serve banda stabile per le lezioni in e-learning, per le conferenze e gli incontri aziendali. Occorrono giga per alimentare e-commerce e sistemi di pagamento a distanza. Cioè tutto quello che di questi tempi, oltre a farci tirare avanti, ci ha anche insegnato a fare le cose in modo diverso. Per alcuni versi forse anche migliore.

Ecco perché è un’ottima notizia, quella annunciata dal Ministero dello Sviluppo: può essere il primo vero grande passo come Paese verso le potenzialità delle tecnologie di un domani che inizia a essere sempre più oggi.

Voi intanto potete prendervi avanti, pianificando assieme a noi il vostro posto in prima fila in questo viaggio.

Contattateci all’800037400 o scriveteci a info@interplanet.it per informazioni sui collegamenti in fibra FTTH, oppure verificate la copertura del servizio nella vostra abitazione o azienda a questo indirizzo.

Lascia un commento