Interplanet News TEDx Vicenza 2018

TEDxVicenza, “noi” padroni del nostro destino

Errori amici, genetica e libero arbitrio, robot che danzano con le api, contaminazioni. Anticipazioni di un futuro non troppo lontano al TEDxVicenza, che indica la via di fronte a ogni incognita: solo e semplicemente noi.

tedxvicenza interplanet

Collaborazione, contaminazione, condivisione. Sono queste le tre C che hanno scandito una giornata ricca di tutto al TEDxVicenza. Ricca di persone, e tante, se è vero che per il quarto anno consecutivo l’evento ha fatto il tutto esaurito, con i biglietti disponibili spazzolati nel giro di ore. Ricca di storie, quelle dei 13 speaker che si sono alternati sul palco del Comunale Città di Vicenza raccontandosi, divertendo, emozionando. E ricca di spunti su cui riflettere come compiti per casa, dato che ancora una volta il TED berico si è rivelato più stazione di partenza che di arrivo per le nuove idee con cui immaginare un altro domani.

 

From ME to WE

In una frase, l’essenza dell’intera giornata. From ME to WE è l’approccio che deve capovolgere ogni processo creativo, concordano tutti i relatori presenti, ciascuno evidenziando come ci è riuscito nella propria esperienza personale e professionale. Perché From ME to WE significa rompere lo schema che tiene ogni idea legata solo a chi l’ha prodotta, per renderla efficace davvero nel momento  in cui diventa per tutti e di tutti. Anche se spesso si inizia… per errore.

 

Impariamo a sbagliare

L’inno all’errore è di Lucio Rossi, terzo speaker in ordine di apparizione. Fisico del Cern di Ginevra, parla di cose complesse, ma in un modo talmente appassionato e coinvolgente che è impossibile non starlo a sentire. E lo scroscio di applausi scoppia quando lui, il professore, invita tutti a sbagliare. L’errore indica la direzione, infonde coraggio e ci costringe a rivedere i nostri progetti abbattendo i limiti della nostra comfort zone. E poi l’errore, generalmente notato da tutti, è uno dei più forti strumenti per entrare subito in contatto con gli altri. A noi la possibilità di riconoscere lo sbaglio e porvi rimedio. Imparando a crescere.

 

Il DNA non è destino

La frase è la chiusa dell’intervento di Sergio Pistoi. Un vero e proprio divulgatore delle scienze, materia not for dummies, dice lui. Eppure viene facile non perdere il filo nel labirinto del genoma umano. Perché Pistoi è esperto di DNA, quanto basta per convincere la platea che ciò che siamo e diventeremo non è del tutto scritto nelle cellule, ma è il contesto che alla fine determina l’uomo.

 

Api robot e driveless car

E tra balli, esibizioni, esperienze sensoriali e nuovi punti di vista, al TEDxVicenza non poteva mancare un’ampia parentesi dedicata alla tecnologia. L’onore tocca a Tim Landgraf. Che ha avuto un’idea talmente geniale da suonare assurda. Un’ape robot, chiamata Robobee, in grado di comunicare con le api vere e guidarle a una fonte di cibo a loro sconosciuta. Se la cosa funziona, dice Landgraf, le applicazioni potrebbero essere infinite. Tanto da far pensare a un sistema di ricarica automatica tramite sensori anche per le driveless car. Futuro, ma mica tanto. E Landgraf ha una parola anche per chi inizia ad avere paura di una robotica che potrebbe rottamare l’essere umano: «Non sarà così facile sostituire l’uomo con la macchina, ma possiamo e dobbiamo usare i mezzi che abbiamo per qualcosa di utile».

 

La giornata vola veloce, le domande sarebbero molte ma il tempo per tutti è troppo poco. Tassativi i 15 minuti per ogni talk. Gli applausi si consumano, per uno spettacolo che è tutto tranne il classico spettatori-pubblico. Qui anche chi è seduto in platea è dentro lo show, e più volte è chiamato a fare la propria parte. Finisce tutto troppo presto, ma si va a casa con una bella sensazione: che nonostante mille incognite il domani insieme non fa più paura.

 

TEDxVicenza, Interplanet c’è

Per noi si è chiusa una grandissima avventura, che abbiamo vissuto in prima linea come partner dell’evento. Dall’inizio di questo percorso, ormai quasi sei mesi fa, abbiamo percepito lo speciale entusiasmo che circonda questo appuntamento. E siamo fieri di averne fatto parte.

Abbiamo contribuito a far vivere esperienze incredibili anticipando il main event con le nostre Adventures, dal playback theatre fino a una cena… spettacolare, sul palco del Comunale.

Ma soprattutto ci siamo fatti travolgere dall’onda del cambiamento che in ogni buon TEDx non risparmia nessuno.

Noi siamo espressione del territorio, e sappiamo che potremo crescere solo se saremo bravi a condividere per primi la cultura dell’innovazione in cui crediamo. Una cultura fondata sulle persone, e sulla loro capacità di comprendere davvero il valore del nostro lavoro.

In TEDxVicenza abbiamo ritrovato questo stesso spirito. E come tutti ci siamo sentiti a casa.

Grazie TEDxVicenza!

Interplanet 

 

Lascia un commento