#felicieconnessi Interplanet Tecnologia & Impresa

#felicieconnessi – Trivellato S.p.A.

LA PASSIONE GUIDA UN PASSO AVANTI.
Trivellato S.p.A., da cent’anni marchio di riferimento nel modo dei motori, rivive con noi un secolo di imprese e traguardi.

Sì, le grandi auto si possono baciare.
Soprattutto se di cognome fai Trivellato, e nel dna hai più che una semplice passione per il motore. È proprio qualcosa di fisico.

Luca Trivellato, oggi amministratore delegato della storica concessionaria di famiglia, lo ricorda bene quel rito, che il papà Francesco e lo zio Jacopo rinnovavano spesso. Praticamente ogni volta che capitava loro di passare davanti a uno dei loro bolidi.

“Credo fosse una sorta di ringraziamento alle loro virtù. Ma anche il segno più tangibile di cosa abbiano rappresentato i motori per la mia famiglia fin dagli inizi della nostra avventura”.

Oggi Luca, ieri Francesco e Jacopo, prima ancora il nonno Giuseppe. Un tipo tosto, nonno Giuseppe, un ragazzo del ‘99 diventato uomo troppo in fretta, come tanti della sua età. Finita la sua guerra sul Carso torna a casa a bordo di una Motosacoche, regalo di un ufficiale francese a cui salvò la vita, ed è l’ideale inizio di un viaggio che in breve coinvolge tutta la famiglia.

Innovativi dal 1922
“Mio nonno con quella moto ha fatto anche molte gare, nei tanti circuiti cittadini che a quel tempo nascevano nelle città, con qualche balla di paglia qua e là. L’amore per la velocità, il senso dell’agonismo sono sempre stati il tratto distintivo del suo carattere. Un po’ come in tutti noi”.

Ma le moto le domina non solo in pista, pure ai box. Sa dove metterci le mani, e così decide di farla diventare la sua attività, aprendo nel 1922 il primo punto riparazioni e vendita Trivellato. L’inizio di tutto.

“A quei tempi le due ruote erano il solo mezzo di locomozione che la gente normale poteva permettersi e in quegli anni l’azienda era cresciuta bene. Poi è arrivata la seconda guerra mondiale, e alla ripresa della vita civile il nonno ha capito che quel mondo era finito. Ora la gente iniziava a volere le automobili, spaziose e soprattutto coperte.”

Nati per correre
Lo abbiamo intuito: essere Trivellato vuol dire saper giocare d’anticipo, una costante che ritroveremo anche più avanti nel loro secolo di storia. Così l’azienda raddoppia le ruote e… triplica la passione.

“Il nonno ha cominciato a vendere e riparare Alfa Romeo e Lancia, e la scommessa si è rivelata subito vincente. Ai tempi erano ancora in pochi a potersi permettere il lusso di un’auto. Ma tra valvole motore da sistemare, carburazione da calibrare, giunti e ingrassaggi – la manutenzione era praticamente settimanale – questi clienti erano quasi sempre da noi e si creava con loro un rapporto molto confidenziale. Nel frattempo sono entrati in azienda mio padre Francesco e mio zio Jacopo e per le nostre automobili è arrivato il momento di mettersi a correre”.

Nel vero senso. Sono infatti gli anni in cui nasce in parallelo la scuderia Trivellato, con Francesco e Jacopo in prima linea al volante, a togliersi molte soddisfazioni. La stessa scuderia che più avanti darà alla Formula 1 il pilota Riccardo Patrese. Gli stessi anni dei baci sul cofano, quasi a percepire con le labbra il battito di quel cuore di pistoni e ingranaggi.

“La mitica scuderia Trivellato. Le auto le abbiamo elaborate, smontate, modificate e fatte vincere per molti anni con un palmarès di oltre 200 vittorie. Così sono entrate sempre più dentro di noi, e ne sono convinto: è questo spirito che ci ha permesso di arrivare ormai a quasi 100 anni di storia”.

Un futuro molto presente
La storia di Trivellato però non è scritta sul passato. Anzi, è la storia di un futuro molto, molto presente. L’evoluzione del gruppo di famiglia e quella delle quattro ruote si intrecciano, percorrendo assieme le tappe più importanti di un mezzo che ha rivoluzionato gli stili di vita delle persone, abbattendo le barriere sociali, dilatando gli orizzonti geografici e della mobilità.

“Dare moto a un oggetto è una cosa complicatissima. Noi la diamo per scontata ma l’automobile è stata un’invenzione che ha dato vita ad una rivoluzione quasi perfetta. Gli ultimi 80 anni della nostra epoca sono stati di una ricchezza straordinaria e l’auto ne è stata un propulsore eccezionale. Con l’automobile abbiamo ridotto le distanze e permesso ad un mondo non ancora connesso come quello di oggi di far conoscere prodotti, persone e di poter scoprire una nazione.
Ma per quanto abbia cambiato così tanto le nostre vite e le nostre abitudini, l’automobile non è stata creata per restare ferma. Chi l’ama davvero guarda sempre dritto avanti a sé, e appena può, accelera.”

“Sì, noi siamo stati i primi in molti campi nel nostro settore. I primi in Italia ad avere un sito web, nel 1999: fu considerata una vera rivoluzione pubblicare in rete le vetture Mercedes-Benz. Siamo stati i primi ad estendere la garanzia dai 2 anni canonici ai 4. Abbiamo proposto per primi i servizi assicurativi e a breve saremo i primi a lanciare il multi noleggio ovvero un noleggio a lungo termine che consentirà di sostituire la propria autovettura a seconda delle differenti esigenze durante l’arco dell’anno. Dal SUV per la montagna d’inverno, al multispace per le vacanze estive”.

E dove c’è innovazione di pensiero, c’è un profondo legame con la migliore tecnologia.

“Cosa vedo nel futuro? Che guideremo mezzi autonomi e intelligenti, auto in grado di garantire la sicurezza assoluta sia per i conducenti sia per i pedoni. Tutto sarà gestito da sistemi predittivi intelligenti. E la tecnologia ci renderà ancora più vicini all’ambiente: per la prima volta nella sua storia Mercedes-Benz offrirà tutti i tipi di motorizzazione esistenti, termico, ibrido, plug-in e full electric. Stiamo vivendo un momento di trasformazione straordinario e penso che i prossimi dieci anni saranno molto interessanti, e noi saremo pronti a dare spazio ad un’ulteriore rivoluzione nel modo di viaggiare, per automobili sempre più sicure, connesse e pulite.”

Trivellato firma la passione per l’automobile da 96 anni.
Quasi un secolo in cui la storica concessionaria non ha mai smesso di guardare lontano. Perché vinci solo se sei sempre almeno un passo avanti, in azienda come nella vita.

Per questo Trivellato ha scelto Interplanet: il partner che meglio conosce la strada nell’entusiasmante viaggio chiamato domani.

www.trivellato.it

Lascia un commento