Tecnologia & Impresa

L’industria 4.0 è appesa a una fibra (ottica)

interplanet industria 4.0

Si scrive industria 4.0, ma si legge automazione, digitalizzazione, interconnessione tra imprese, prodotti e consumatori. Anche se nel nostro Paese molti imprenditori non hanno compreso appieno questa “quarta rivoluzione industriale”, nessuno vuole rimanere indietro. Lo dimostra
questa indagine della società di consulenza “Pwc” su un campione di 400 aziende italiane che rileva un netto aumento della propensione a investire in tecnologia “4.0”.

Aziende sempre più digitali.

L’indagine registra un’accelerazione degli investimenti in soluzioni digitali. Il 37% del campione prevede di investire in queste tecnologie fino al 3% del fatturato nei prossimi 5 anni. Ben il 34% invece dichiara di voler impegnare tra il 4 e il 5%. La percentuale di investimento sale tra l’8 e il 9% per il 22% degli intervistati. E arriva al 10% del fatturato per il 7%. Dati in aumento rispetto a quelli dichiarati dalle stesse aziende nei due anni precedenti.

Non c’è industria 4.0 senza banda ultra larga.

A sentire solo il dibattito sui media sembra che i protagonisti di questa nuova rivoluzione debbano essere solo i robot, che secondo alcuni finiranno per sostituire gli esseri umani in molte mansioni. In realtà il cambiamento è più profondo e riguarda la digitalizzazione dei processi e l’utilizzo sempre più spinto di grandi quantità di dati nella produzione, nello sviluppo del prodotto e nel marketing. Ecco perché industria 4.0 fa rima con internet a banda ultra larga.

Siete pronti per la quarta rivoluzione industriale? Noi sì.

Confartigianto ha rilevato che proprio le piccole e medie imprese lontane dalle infrastrutture digitali dei centri metropolitani rischiano di essere tagliate fuori dal cambiamento in atto.

Ma nel nostro bacino d’utenza, grazie alla fibra, questo rischio non c’è. Le dorsali in fibra ottica di Interplanet infatti rendono disponibili per tutte le aziende connessioni ultraveloci in Fttc ed Ftth, tecnologia quest’ultima che permette di navigare a 300 Mb/s.

Connessioni sempre più veloci.

La tecnologia Ftth vi porta già in un futuro fatto di connessioni sempre più veloci. Connessioni grazie alle quali è possibile condividere grandi quantità di dati in tempo reale, stabilire comunicazioni più immediate, sviluppare sistemi di interazione verso qualsiasi parte del mondo e digitalizzare i processi produttivi. Da anni investiamo per offrire ai nostri clienti il mezzo con cui affrontare questi cambiamenti: per l’Industria 4.0 noi siamo pronti. E voi?

Lascia un commento